Lucca: crede di essere cristo e di combattere il demonio, denunciato

Crede di essere la reincarnazione di un profeta, e in qualche caso addirittura dice di essere cristo e di combattere il demonio. Un personaggio che a molti lucchesi non è passato inosservato e che due giorni fa, esattamente il 10 febbraio, si è reso protagonista di un singolare episodio che gli è valso una denuncia a piede libero. In tarda mattinata, il 35enne, di origini marocchine, senza permesso di soggiorno, si è presentato alla gelateria Le Bontà di viale Castracani, tenendo in mano un taglierino.

La donna che si trovava dietro al bancone, anche se l'uomo non l'ha minacciata, si è spaventata e ha chiamato immediatamente i carabinieri. I militari arrivati sul posto hanno invitato il 35enne a salire su una gazzella e lo hanno portato in caserma dove è stato perquisito. Addosso gli hanno trovato anche due cacciavite. Al termine degli accertamenti è stato denunciato per possesso ingiustificato di arma da taglio.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    claudia pilia (giovedì, 13 febbraio 2014 01:19)

    Manicomio no?