Uno scherzo da preti agli italiani - Il Concordato da Mussolini a Togliatti a Craxi

Un percorso storico dell'Italia raccontato da Piergiorgio Odifreddi, dall'Unità d'Italia ai giorni nostri in relazione ai rapporti tra Stato e chiesa. 

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Ilaria (sabato, 15 marzo 2014 15:28)

    Non è che ci voleva il discorso di Odifreddi per capire che il partito comunista italiano non ha nulla a che vedere con il bolscevismo. Il partito comunista italiano ha una matrice religiosa cattolica e Togliatti e Gramsci prima, Berlinguer e D'Alema poi, hanno sempre portato avanti in maniera palese. Dimostrazione che il partito comunista ha cessato di vivere e seguito di un'insensata esistenza nel panorama politico italiano e mondiale.

  • #2

    Frank (sabato, 15 marzo 2014 21:23)

    Questo dimostra che in Italia comanda e ha sempre comandato la massoneria che ha declinato le preferenze politiche in base ai propri interessi!

  • #3

    Michele Carobolante (domenica, 16 marzo 2014)

    Siamo ancora uno Stato Confessionale per il semplice fatto che la Chiesa serve al Potere Economico per schiavizzare il Cittadino e a a questo stato di cose hanno contribuito i Comunisti grazie al Compromesso meglio Tradimento di Togliatti padre di tutti i Compromessi e Tradimenti futruri (odierni) del Comunismo Italiano, che lo hanno portato all'estinzione completa!!! In Ogni caso dai Patti Lateranensi si puo' uscire tranquillamente abrogandoli unilateralmente da parte di uno Stato Italiano che dichiari la propria laicita' e democraticita', visto che Essi sono in contraddizione con la Costituzione stessa in altri punti. L'articolo sette e' in Contraddizione con la Costituzione, quindi va rimosso con Concordato e Patti Lateranensi inclusi. D'altra parte a chi si rivolgerebbe il Papa una volta eliminati i Patti per cercare di avere soddisfazione??? Sarebbe bello gustarsi la scena....

  • #4

    daniele (domenica, 16 marzo 2014 21:06)

    Qual è il segreto di tanto fascino?Il fracasso degli abiti talari risponde alla sete atavica di disciplina delle neo-famiglie,e fa terra bruciata attorno ad una questione fondamentale di tipo antropologico:le giuste dimensioni di istinto e ragione.Se ci si inginocchia,tutti baciapile,almeno a tavola si sta tranquilli e il genitore, stanco del lavoro,non ha il problema di stabilire un dialogo, né colla moglie né coi figli.A scuola fila tutto regolare e così via.Secondo Odifreddi,basta questo a dimenticare che il crocefisso è un simbolo immorale di violenza?O questa chiesa ha risorse che non conosciamo?Sforna donnine al momento giusto?Ha sponsor insospettabili?Corrompe in modi oscuri? Non mi spiego.L apparenza direbbe che il suo successo sta nel azzerare le istanze comunicative,e seppellire il problema.