UAER: l'esorcismo è un pericolo sociale

Sulla questione interviene il presidente dell'Associazione UAER, Luciano Surace, che lancia l'allarme a tutta la società civile evitando facili speculazioni e semplici detrazioni di pensiero razionale da parte di una curia che intende seguire la politica del sentimento della paura abbindolando le proprie vittime diagnosticandone Satana dentro il corpo. Il rischio è che questa gente affetta da patologie diagnosticabili solo da cliniche sanitarie corra il rischio di fare affidamento a una classe nefanda come quella degli esorcisti non riuscendo così, non solo a curare il proprio male, ma a capire che il vero aiuto medico può essere l'unica soluzione ad un'eventuale problema patologico. Da non molto la diocesi di Milano ha nominato sette nuovi esorcisti e in curia è stato creato un centralino dedicato alla questione. Nel 2010 toccò alla diocesi di Napoli nominarne tre nuovi. Mentre la scorsa estate il cardinale Antonio Maria Rouco Varela, arcivescovo di Madrid, he ha scelti otto nuovi fra il proprio clero «al fine di soddisfare le numerose richieste ricevute perché si dia maggiore attenzione alle presunte azioni demoniache». A Cagliari, secondo quanto ha scritto recentemente “L’Unione sarda”, tre sacerdoti sono stati mandati a scuola di esorcismo a Roma: in città, ha scritto il quotidiano, è in aumento il numero delle persone possedute dal demonio. Un caso altrettanto grave è che i mezzi di informazione a disposizione di questi esorcisti sono vasti e arrivano a colpire una vasta scala di utenti, che ignari dell'importanza della previdenza sanitaria che li potrebbe aiutare a risolvere i propri problemi, tende a seguire ciò di cui potrebbero essere mere vittime. L'auspicio che faccio, per il bene di tutti, è che non si intraprenda la strada dell'assurdo ovvero quella di rivolgersi ad un'esorcista e che lo Stato possa contrastare questo fenomeno con dei seri interventi, sopratutto quelli diplomatici con il Vaticano e la curia presente in Italia.

 

Luciano Surace

Presidente UAER

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    MARCO (giovedì, 05 dicembre 2013 14:25)

    MA RAGAZZI, SIAMO NEL 3° MILLENNIO E, CE ANCORA GENTE CHE CREDE IN QUESTE ASSURDITA'? ma suvvia, aprite la MENTE!!!! questa cose succedono solo nei film!!!!!!!!!!!!!
    UN SALUTO A TUTTI ED IN PARTICOLARE AI "creduloni" GRAZIE.
    MARCO