Giuliano Ferrara nega vergognosamente la pretofilia!

L'Elefantino sul programma di "Porta a Porta" scatena le polemiche negando gli scandali della chiesa: "Il Vaticano è vittima di una campagna diffamatoria alla quale non sa rispondere".

E l'UAER lancia la protesta!

 

Poi rincara la dose:"”La chiesa sta messa molto male – spiega Ferrara – ma non per gli scandali finanziari, non per la storia dei preti pedofili che statisticamente è una menzogna vergognosa.

L’effetto di una campagna di diffamazione e di calunnia alla quale la chiesa che è umile e che è sulla difensiva da anni non è stata in grado di dare la risposta".

Per Ferrara la chiesa e il Vaticano sono vittime di una campagna diffamatoria senza precedenti: "Quelle sui preti pedofili sono delle calunnie vergognose". 

Ferrara spiega che il problema “è nelle famiglie che sono la sede massima di produzione della violenza pedofila”.

Poi sulle presunte vittime il direttore de Il Foglio afferma: "E' facile creare il martirio".

Infine Ferrara se la prende anche con “Mea Maxima Culpa” la pellicola di Alex Gibney che tratta proprio della pedofilia tra i preti: "E' un film orrendo, anche lui diffamatorio". 

 

Forse l'elefantino non è a conscenza degli oltre 400 casi accertati di pedofilia nella chiesa nel solo 2011, o forse non sa che proprio poche settimane fa la diocesi di Los Angeles (per capirci quella di mons. Mahony, l'ex arcivescovo di Los Angeles che coprì 129 casi di pedofilia) ha addirittura patteggiato 10 milioni di dollari di risarcimento per le vittime della pedofilia, o forse non ricorda lo scandalo pedofilia che ha fatto vergognare l'Irlanda interna con "migliaia di abusi sessuali compiuti da centinaia di sacerdoti sui minori, a partire dagli anni Trenta e per i decenni successivi (gli ultimi casi sono di un decennio fa)", come forse non è a conoscenza del fatto che nelle "linee guida della Cei, per i vescovi non c'è obbligo di denunciare un prete pedofilo" (quindi potete immaginare quanti casi possano esser stati omessi) ... e mi fermo qui perchè potrei elencare altre decine e decine di casi, anche in Italia (sono 130 i casi accertati nel periodo 2009-10).


"La pedofilia nella chiesa non esiste.
La chiesa sta messa molto male ma non per gli scandali finanziari, non per la storia dei preti pedofili che statisticamente è una menzogna vergognosa.
L’effetto di una campagna di diffamazione e di calunnia alla quale la chiesa che è umile e che è sulla difensiva da anni non è stata in grado di dare la risposta.
Quelle sui preti pedofili sono delle calunnie vergognose.
Il problema è nelle famiglie che sono la sede massima di produzione della violenza pedofila". 

Scrivi commento

Commenti: 0