La “crociata” di don Piero Corsi contro le donne.

Non è stata la prima e non sarà neppure l’ultima.

Infatti, la forza della chiesa e la sua stessa esistenza, dipendono in gran parte dalle “crociate”, sviscerate o nascoste, che l’istituzione cristocatto porta avanti contro le donne da quando è diventata istituzione Cristocatto. *

Qui ci sono alcuni informazioni prese dal sito: Le Donne erano considerate Creature Inferiori:

Nel corso di tutta la storia della chiesa, le donne sono state considerate esseri inferiori per natura e per legge.

Alcuni padri della chiesa collegarono lo status di presunta inferiorità delle donne ai testi scritturali: Solo l’uomo, scrissero, è stato creato ad immagine di dio.

“Le donne devono coprirsi la testa perchè non sono ad immagine di dio…

Come qualcuno può sostenere che la donna sia ad immagine di dio quando si può dimostrare che essa è soggetta al dominio dell’uomo e non ha alcun genere di autorità?

Poichè essa non può insegnare, nè essere testimone in tribunale, nè esercitare la cittadinanza,nè essere giudice, certamente essa non può esercitare alcuna autorità .”

Ambrosiaster, Sulla prima lettera ai corinzi 14,34.

 

“Alle donne non è consentito di parlare nella liturgia divine, ma secondo le parole dell’apostolo Paolo,” restino in silenzio.“

Non permetto loro di parlare, ma stiano in soggezione, come dice anche la Legge.

E se vogliono sapere qualcosa interroghino i loro mariti a casa.”

Concilio Trullano, canone 70.

 

Le donne non possono ricevere l’ordinazione, perchè l’ordinazione è riservata ai membri perfetti della chiesa, da quando ad altri uomini è stata affidata la distribuzione della grazia.

Le donne non sono membri perfetti della chiesa, lo sono solo gli uomini.”


“Aggiungi a questo che le donne non sono ad immagine di dio, ma solo gli uomini”.

Guido de Baysio, Rosarium, c. 27, q. 1, cap. 23.

 

La Legge Ecclesiastica sacralizza l’inferiorità della donna.

La presunta ‘inferiorità’ delle donne entrò nella Legge Ecclesiastica specialmente attraverso il Decretum Gratiani (1140), che divenne legge ufficiale della chiesa nel 1234, come parte vitale del Corpus Iuris Canonici che restò in vigore fino al 1916.

 

  1. donna significa debolezza di mente
  2. In tutto una moglie è soggetta a suo marito a causa del suo stato di servitù
  3. La donna non è stata creata ad immagine di Dio
  4. Le donne sono soggette ai mariti per legge naturale
  5. Le donne non possono avere uffici liturgici in chiesa
  6. Le donne non possono diventare sacerdoti o diaconi
  7. Le donne non possono insegnare
  8. Le donne non possono battezzare

Eccetera, eccetera, eccetera.

Cosa dire di fronte ad un tale abominevole pensiero, di fronte ad una tale assurdità?

 

Solo questo: “Donne, donne di tutto il mondo, nostre sorelle, compagne, amiche, mogli, madri dei nostri figli, madri di noi stessi, svegliatevi, aprite gli occhi, siate degne compagne dei vostri fratelli maschi, difendete la vostra dignità di esseri umani, di essere le nostre onorabili e stimabili compagne, combattete a spada tratta l’istituzione che più vi ha denigrato, insulato, danneggiato, umiliato, schiavizzato, mortificato, infamato nella storia: l’istituzione Cristocatto!”


*  Cristo sta per cristianità e catto per cattolicesimo. L’istituzione Chiesa è una mistura di queste due parole che, messe insieme, formano la parola “Cristocatto”.

Vedere “L’Indifferenza divina”.

 

Francis Sgambelluri

Scrittore

Scrivi commento

Commenti: 0